Dal 1780 ricerca e cultura
dell ' eleganza, una passione che si tramanda da otto generazioni.

La maison Cilento nasce nel 1780 per opera di Martino Cilento, spirito imprenditoriale visionario e poliedrico. Ma, già al tempo delle Repubbliche Marinare, i Cilento si impongono alle cronache dell’epoca come armatori e mercanti di tessuti.

Agli inizi del Settecento la famiglia apre due filande nel salernitano, vicino ai fiumi Irno e Sarno, stringendo un felice sodalizio con i due industriali svizzeri, Davide Vonwiller e Federico Zublin.

Dall’esperienza acquisita nel campo dell’industria tessile nasce la prima boutique e sartoria negli ambienti del Palazzo d’Aquino di Caramanico agli inizi del Novecento che diventa ben presto la casa dei gentiluomini non solo napoletani ma provenienti da tutto il mondo.

Oggi Ugo Cilento, ottava generazione della famiglia, porta avanti un progetto di eccellenza con passione e ricerca continua.

La maison Cilento 1780 nella nuova sede di Palazzo Ludolf alla Riviera di Chiaia è oggi un atelier museale, punto di riferimento indiscusso dello stile napoletano nel mondo. Gli spazi, arredati come un salotto con mobili e oggetti d’antiquariato, raccontano la storia della famiglia e di un’impresa dalla longevità difficilmente ineguagliabile attraverso l’esposizione di singolari cimeli d’epoca come gli antichi strumenti da sartoria, i manichini in legno, gli abiti del Settecento e i campionari di tessuti di fine Ottocento. Una collezione che è archivio e memoria della tradizione sartoriale partenopea e che il Ministero dei Beni Culturali ha decretato di interesse storico e culturale nazionale.

BodyPart